Via S. Gemma Galgani

Unisce via Fillungo a via della Fratta.

La strada prende il nome dalla Santa il cui corpo si venera nella chiesa annessa al Monastero delle Passioniste, in via di Tiglio, appena fuori Porta Elisa.

Gemma naque a Camigliano nel 1878, e poco dopo la sua nascita, il padre decise di trasfere tutta la famiglia a Lucca, ed andarono ad abitare in via dei Borghi. Negli anni successivi la sua famiglia fu funestata di disgrazie ed Ella decise di unirsi alle Salesiane nel 1899. L'ammissione le fu negata, a causa della sua salute precaria, e poco dopo, a distanza di un mese, le apparvero le stimmate. Entrò nella casa dei Giannini, più come familiare che come domestica, e qui le furono prestate le cure delle quali aveva bisogno. In quella stessa csaa, morì all'età di 25 anni nel'Aprile 1903. Pio XI la proclamò venerabile nel 1931 e beata nel 1933. Pio XII la proclamò Santa nel 1940.