Piazza San Ponziano

Trae il suo nome dall'omonima chiesa all'interno della quale si radunava la "Compagnia delle Sette Arti": maestri di legname, dell'arte maggiore e minore, maestri di pietra e di muro, fabbri, cardatori e copritetti. Della Compagnia, che aveva la sua sede nella casa di fronte al n. 3, si possono vedere gli stemmi scolpiti, manca solo quello di Paolo Guinigi distrutto nel 1430.

Di fianco alla facciata della chiesa si trovava un convento che fu destinato, nel corso dei secoli alle destinazioni pių differenti: accantonamento delle truppe durante la prima guerra mondiale, granaio di requisizione, scuola per allievi ufficiali di complemento e per allievi sottufficiali, ed oggi in parte č occupato dall'Istituto Musicale "Luigi Boccherini" (ora trasferitosi in piazza del Suffragio) ed in parte dalla Suola Media "Giosuč Carducci" . All'interno della scuola si ammirano due importanti chiostri che sono i due pių' rilevanti avanzi del convento soppresso nel 1808.