Cortile Francesco Carrara

Attualmente questo cortile fa parte del palazzo dell'Amministrazione Provinciale. Anticamente di proprietà dei dal Portico, il palazzo fu acquistato nel 1324 da Castruccio Castracani che lo incluse nell'Augusta.

Conquistato dai pisani e distrutto a furor di popolo alla fine del loro dominio, fu ricostruito, e nel 1430 divenne residenza di Paolo Guinigi. Nel 1539 un fulmine colpì la polveriera principale e danneggiò gravemente il palazzo. Ristrutturato solo alla fine del 1728, fu adattato dal Nottolini alle esigenze dei Borbone. Nel 1866 fu ceduto dal Demanio dello Stato, all'Amministrazione Provinciale.